Richiesta non vincolante
visita il nostro hotel partner
Pertschy Palais Hotel
open
DE | EN | IT
close

Storia

La storia di questo hotel comincia nel 1913-14: qui nella Hafnersteig 7, nel cuore del centro storico di Vienna, venne costruito un edificio a 7 piani con cucina comune, a scopo abitativo, ma subito dopo trasformato in hotel. Con il nome di Hotel Adlerhof fu acquistato nel 1978 dalla famiglia Pertschy, rinnovato e riaperto come Pension Christina***. Per 30 anni il piccolo Hotel-Garni in stile liberty si è fatto conoscere alla clientela internazionale grazie alla sua posizione e alla cordialità di Frau Traude. Nel 2007 seguì un cambio generazionale ed una nuova ristrutturazione: dell'edificio originale rimasero solo la facciata e la scala interna, mentre il resto fu adeguato alle esigenze di un comfort a **** unito ad una moderna interpretazione dello stile liberty. Dopo 1 anno di lavori, nel novembre 2008 fu inaugurato l'Alma Boutique Hotel.

Un'ondata di luce naturale è solo la prima sorpresa che accoglie entrando. La sala per la colazione, a pochi gradini dall'entrata è concepita come luogo di incontro : il piacere di ritrovarsi dopo una giornata passata per le strade della città, in inverno  davanti al camino acceso , navigare in internet con il WiFi gratuito o semplicemente gustare un caffè, scegliendo tra le varie specialità della macchina automatica WMF, a libera disposizione dalle 11 alle 21.

Per l'arredamento interno delle camere sono stati ripresi elementi del liberty nei materiali, colori e design secondo le idee dell'architetto Paula Groß di AWG. Per le tende è stato utilizzato il disegno originale di Otto Prutscher del 1905 "Lampion" riprodotto dalla Manifattura Tessile Backhausen di Vienna. Per l'illuminazione, sono state scelte lampade da sospensione di vetro soffiato "Castore" disegnate da Michele Lucchi nel 2003 per Artemide, di ispirazione Art Déco. A garanzia di un sonno tranquillo e rigenerante sono stati scelti materassi a molle insacchettate indipendenti, piumini d'oca di produzione nazionale e biancheria di qualità.

Tutti i mobili, di produzione artigianale austriaca, sono di legno di quercia affumicato e/o laccato con vernici a base di acqua, atossiche e rispettose dell'ambiente. Il colore rosso si ripete come un leitmotiv nei bagni e nei tessuti delle poltrone. Sui muri dei corridoi scorrono citazioni di Oskar Kokoschka e Gustav Klimt , che invitano a riflettere oggi come allora.

Le camere DELUXE seducono con la loro Spa direttamente in camera: una vasca a idromassaggio Polypex della nuova generazione con sistema hydrosilence dotata di 20 iniettori da cui fuoriesce aria preriscaldata invita al relax totale. Nell'attico sono state ricavate 2 Sweet, con grande finestra e vista sul Duomo di Santo Stefano, divano delle NEUE WIENER WERKSTÄTTE, lampada da tavolo Bourgie di Ferruccio Laviani per Kartell, e l'accesso alla terrazza panoramica: qui è d'obbligo lasciarsi andare, circondati da una veduta mozzafiato .